“La meraviglia del poco” di Franco Pagnotta

Titolo: La meraviglia del poco

Autore: Franco Pagnotta

Genere: Narrativa

Formato: 15×21; Pag. 142; Isbn: 9788831985369; Prezzo: 10 euro; Anno di pubblicazione: 2020

10,00

Descrizione

Sinossi

Quando arriva all’ultima pagina di questo splendido libro, il lettore ha dispiacere che sia finito e si ritrova in un turbinio di sensazioni ed emozioni di tipo sinestesico, che lo legano al “sentire” stesso dell’autore e gli fanno rivivere con lui quei dolci ricordi dei tempi passati e mai dimenticati.

Nota biografica

Franco Pagnotta è nato a Filandari (Vibo Valentia) nel 1951. Laureatosi in Lettere, dal 1977 al 1990 ha insegnato in provincia di Brescia e poi, tornato in Calabria, in diverse scuole del Vibonese. Interessato da sempre alla scrittura, ha già pubblicato alcune raccolte di poesie (“Lapilli” – ed. Apeiron Brescia; “U Natali d’u zi’ Jennaru” – ed. Frama Sud), un libro di racconti “C’è un posto in ogni paese” e “Indecenza della docenza” (Ed. Periferia, Cosenza), una analisi ironica e attuale del precariato nella scuola, edizione rivista e ripubblicata nel 2018 col titolo “Il docens praecarius e le sue sottospecie” (Thoth Edizioni di Mario Vallone). Nel 2015 pubblica “Gli anni dei sogni brevi” (Thoth Edizioni). Ha scritto pure delle commedie in vernacolo rappresentate dal “Gruppo teatro ruspante”, da lui fondato e  diretto. Giornalista pubblicista, dal 1997 collabora al Quotidiano del Sud.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo ““La meraviglia del poco” di Franco Pagnotta”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.