Pubblicato il

“Hjuri d’ogni tempu” a Pernocari

Sarà presentata sabato 21 luglio alle 18.00 presso l’auditorium comunale di Pernocari di Rombiolo la raccolta di poesie di Andrea Runco intitolata Hjuri d’ogni tempu – Mario Vallone Editore.

L’iniziativa culturale è stata organizzata dall’editore, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Rombiolo. Interverranno, oltre a Vallone e all’autore del libro: il primo cittadino rombiolese Giuseppe Navarra, il giornalista Franco Pagnotta, l’insegnante Nicola Rombolà.

“Le poesie dialettali di Andrea Runco – scrive il giornalista Franco Pagnotta nella quarta di copertina del libro –  da troppo tempo tenute nel cassetto e oggi finalmente pubblicate da Mario Vallone, sono lo specchio di un’epoca, quella appartenuta a molti della sua generazione, ma anche una finestra su un mondo che per molti versi continua a riflettere problematiche sociali, malesseri, lampi di gioia collettiva attorno alle feste di paese, costumi e tradizioni su cui l’occhio del poeta si sofferma ora con nostalgia, ora con rimpianto, ora con denuncia e invito a riscoprire valori che i tempi odierni sembrano volere cancellare…”

Biografia autore:

Andrea Runco, è nato ad Arzona di Filandari VV nel 1952 e risiede a Pernocari di Rombiòlo VV.

 Appassionato di letteratura, da autodidatta si è affacciato nel panorama poetico, conseguendo importanti riconoscimenti con primi premi ed altri piazzamenti di buon livello.

“L’Accademia Ligure Apuana”, gli ha conferito il titolo di: “Accademico aggregato” ed è presente in una antologia poetica curata dalla stessa.

Ha pubblicato alcuni componimenti in lingua, sui periodici: “Il Torchio Artistico e Letterario di Viterbo e Cronache Italiane di Salerno”. È inserito nelle seguenti raccolte poetiche in vernacolo: “‘Na sirata ‘darricordari. E Pergulitu di penzèri”, curate dall’Associazione “Don Cristofaro Mazza” di Pernocari VV. Unitamente al fratello Salvatore ha pubblicato: “Arzona nella storia, fra documenti e tradizioni. Scaliti nel tempo, chiesa e società, uomini e fatti. Filandari e quartieri, Arzona, Mesiano, Pizzinni, Scaliti”. Fino alla data odierna, Andrea è autore dei seguenti lavori inediti: “Una raccolta  di componimenti poetici in lingua. Una raccolta di poesie in vernacolo. Una antologia di canti religiosi e varie in dialetto. Due commediòle di un atto ciascuna, in vernacolo. Un romanzo in lingua. In passato, di lui hanno espresso giudizio lusinghiero il periodico: “Presenza” di Striano Napoli, e diverse case editrici interessate alla pubblicazione degli inediti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *