Pubblicato il Lascia un commento

10 anni di libri

Sono passati dieci anni dall’uscita del primo libro da me pubblicato: nel marzo 2012, l’opuscolo di don Felice Palamara dedicato a don Mottola intitolato “Una bussola per tutto l’anno”.

Il marchio editoriale era allora “Thoth Edizioni”, gestito dalla medesima società nata nel 2010, da me amministrata dal 2012, che lo ha detenuto fino al 31 dicembre 2016, data in cui ad essa è subentrata una ditta individuale col mio nome e cognome.

Dal maggio 2018 i libri, quindi, li pubblico col mio marchio personale: Mario Vallone Editore (vai al sito).

Sono stati 10 anni di alti e bassi, comunque di crescita e di soddisfazioni, soprattutto da quando nella ragione sociale dell’attività ci ho messo il mio nome e cognome e/o la mia faccia in tutti i sensi: in ogni volantino, in ogni depliant, in ogni banner, in ogni presentazione, in ogni intervista, in ogni post, in ogni articolo.

Tra libri pubblicati e libri stampati ho superato di gran lunga le 200 unità  non avendo – aspetto che ci tengo a sottolineare –  mai obbligato gli autori ad acquistarne copie.

Nel mio piccolo, sempre meno piccolo, mi considero a tutti gli effetti – e chi ha avuto rapporti professionali con me non può dire il contrario –  un cosiddetto “editore non a pagamento”.

Le presentazioni direttamente o indirettamente organizzate dal sottoscritto e quasi sempre da me “moderate” in questi dieci anni sono state centinaia; molti di più gli articoli, i comunicati e le interviste, mie o di miei autori, disseminate sulla stampa, sia cartacea che telematica.

Questi sono numeri: dimostrabili e incontrovertibili, realizzati con immane sforzo e dedizione in un contesto sociale non ottimale per chi opera in ambito culturale, realtà in cui si legge pochissimo ed istituzioni e privati – compresi “operatori culturali” – nella maggior parte dei casi hanno uno scarso interesse e una scarsa sensibilità verso le tematiche legate alla conoscenza e al sapere.

La maggior parte dei miei autori sono calabresi e le storie pubblicate in molti casi riguardano la mia terra. Ma ho anche autori da altre regioni d’Italia, alcuni dei quali hanno pubblicato con me più libri.

Per me è un vivo e palese orgoglio lottare, anima e corpo, per la cultura qui nella mia regione, nella mia provincia, nel circondario di Tropea-Capo Vaticano. L’ho fatto, lo faccio e continuerò a farlo (consapevole talvolta di creare “scompiglio” e non piacere, o stare antipatico, a molti) non solo coi libri ma anche con il mio seguitissimo blog Vibonesiamo, dove i post – molti dei quali di natura culturale e promozionale – in dodici anni hanno superato quota  7 mila.

Il lavoro – grazie a Dio – non manca, anche se alla lunga il non poter organizzare presentazioni dal vivo a causa del covid di certo non aiuta.

Ma si guarda ugualmente avanti, ci si adatta, si cercano e percorrono altre vie: si migliora la presenza online, su amazon, sui social… e si sta in piedi, anzi ci si rafforza, nonostante tutto, senza sostegno pubblico, senza sperperi, senza palazzetti e palazzotti, senza favori e favorini, aiutoni, aiutini e simili.

Per il futuro, quindi, tanti libri ancora, tanto lavoro e tante cose nuove.

Il meglio deve ancora venire.

MarioVallone

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.