“La mia ultima spiaggia” di Isabella Orfanò

Titolo: La mia ultima spiaggia

Autore: isabella Orfanò

Genere: Narrativa

Formato 15×21; Pagine: 120; Isbn: 9788898025398497; Costo: 10 euro; Anno di pubblicazione: 2014

10,00

Descrizione

Francesca Strani è la protagonista di questo libro. Francesca vive a disagio in questa società moderna fatta di stereotipi e stili di vita standardizzati. La natura del suo disagio è duplice: da un lato, Francesca non capisce le mode e le rifiuta, sentendosi così isolata e ”diversa”, ma, dall’ altro lato, subisce la pressione psicologica del suo isolamento e del suo essere differente dalla massa. Lo sguardo disincantato sul mondo, l’ umorismo che la caratterizza ed un amore inaspettato riusciranno a guarirla dal suo disagio.

Nota biografica autore

Orfanò Isabella Regina Beatrice è nata a Tropea il 07/ 11/ 1981. Dopo aver conseguito la maturità classica presso il liceo Pasquale Galluppi di Tropea, si è trasferita a Forlì per studiare Scienze Internazionali presso l’ Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Nel 2005 si è laureata con la tesi “Il Board of directors quale strumento di disciplina all’ azione dei manager”, conseguendo la votazione di 108/110. Appassionata di lingue straniere, nel 2005 ha cominciato a collaborare con scuole private, dedicandosi all’ insegnamento della lingua italiana a stranieri. Nel 2012 ha pubblicato Cucinare in italiano, un e-book rivolto a quanti, accanto allo studio della lingua, desiderano conoscere la nostra cultura culinaria. Nel 2014 ha conseguito presso l’ Università per Stranieri di Perugia il Certificato di Esaminatore per l’ esame di certificazione linguistica CELI. Sempre nel 2014 ha pubblicato il romanzo “La mia ultima spiaggia” (Thoth Edizioni) . Attualmente insegna lingua italiana tramite piattaforme on-line (www.imparareitaliano.it). Nel 2015 ha conseguito il titolo CEDILS presso l’Università per Stranieri di Reggio Calabria.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo ““La mia ultima spiaggia” di Isabella Orfanò”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *